Campo

La storia del campo sportivo

Era l’anno 1990 quando i fondatori del GSO misero massimo impegno nel costruire, presso l’odierno campo di  calcio, le prime mura per gli spogliatoi. Allora il campo non era ancora cintato e non presentava un  aspetto tale se non quando furono fissate le porte da calcio. 

Venne adibito invece a  campo di pallavolo uno spazio a fianco alla chiesa ancora oggi funzionante. Qui le bimbe  di allora cominciarono con i primi bagher e i primi palleggi.

Gli anni 1997-98 sono quelli in cui Don Giuseppe, nostro allora parroco, riesce a recintare i campi con estrema capacità’ imprenditoriale: riuscì infatti a convincere il comune a predisporre nuovi spogliatoi con impianto luci per il campo a 11.

Nel 2004 nasce, grazie all’impegno di  alcuni parrocchiani come Tesser Mauro e Rumbolo Paolo,il BAR PLUTOS, locale di ritrovo presso il campo sportivo, piccolo ma accogliente con la veranda esterna, tuttora presente  ed efficiente.

Nel 2014 ormai la struttura è al degrado, priva di servizi minimi e di normative sulla sicurezza, porta il GSO a chiedere ai  parroci che si succedono un intervento che allora risultava difficile ed oneroso.

A settembre del 2016 la società viene informata di una grande novità dall’attuale parroco, Don Bruno Molinari: la distruzione dei vecchi spogliatoi e la realizzazione di nuovi fabbricati comprendendo anche un campo da pallavolo all’aperto. La notizia fu annunciata durante “San Carlo in Festa” e per l’occasione è stato realizzato un modellino che raffigurava in scala il progetto.

L’8 ottobre del 2017 finalmente c’è stata l’inaugurazione del campo con il tradizionale taglio del nastro da parte del parroco Don Bruno e con la partecipazione degli animatori dell’oratorio abbiamo passato un bel pomeriggio pieno di divertimento con giochi e musica.