storia

dal 1990 al 1995

NASCE, CRESCE, DIVERTE E FA DIVERTIRE

Il Gruppo Sportivo Oratoriano San Carlo Seregno, nasce ben venticinque anni fa, quando l’allora parroco Don Giuseppe e  un gruppo di parrocchiani (Alaimo Calogero, Manzotti Alfio, Maffeis Renato,Milan Daniele,Prizzon Maurizio,Bigaran Luigino,Villa Gian Luigi)con alcuni  giovani come Arienti Francesco, Maffeis Stefano e Mariani Alfredo, in una domenica di febbraio, decisero che era giunta l’ora di far giocare i bambini del quartiere attraverso lo sport.

Era l’anno 1990 quando i fondatori del GSO misero massimo impegno nel costruire, presso l’odierno campo di  calcio, le prime mura per gli spogliatoi, ancor oggi presenti. Allora il campo non era ancora cintato e non presentava un  aspetto tale se non quando furono fissate le porte da calcio. Venne adibito invece a campo di pallavolo uno spazio a fianco alla chiesa ancora oggi funzionante. Qui le bimbe  di allora cominciarono con i primi bagher e i primi palleggi.

In quei primi  anni della sua storia molto successo ebbe l’evento “Conosci San Carlo ” gara podistica non competitiva aperta a tutti. Di  norma aveva due percorsi uno a 11 km e uno a 5 km . Ebbe enorme successo i primi cinque /sei anni per poi scivolare e  perdersi nel nulla a fine anni novanta. Non certo per l’impegno e la passione dei suoi organizzatori ma per continue aggiunte di  normative da rispettare che ne distrussero la voglia di andare avanti. La corsa debuttò proprio nel 1991 e terminò nel 2000.

I padri  fondatori riuscirono subito  ad entrare nei cuori dei ragazzi tanto da fare un paio di  squadrette di calcio e una di pallavolo femminile. Nei primi anni ’90 era forte la  presenza del decanato di Seregno anche come organizzatore di campionati di calcio e  pallavolo per gli oratori di Seregno. Questo si preferiva poiché era piu emozionante gareggiare in questi tornei che quelli del  CSI. Vengono alla mente incontri epocali con gli oratori di Sant’Ambrogio, con San Rocco o con Santa Valeria, anche se i primi due anni furono anni difficili ai fini agonistici ma bellissimi sopratutto nel  vedere come dei ragazzini/e s’impegnavano e si divertivano nonostante la mancanza di strutture. Ma questo non influenzò poiché l’importante era che ci fossero persone disposte a fare tutto questo cosicché la struttura andò in secondo piano. Per tre, quattro anni si  disputarono dei buoni campionati , innestando fiducia in tutto l’ambiente. Arrivarono i primi successi, prima fra tutti quello delle ragazze della pallavolo nel 1994 e a seguire il calcio che sempre nel 1994 conquistò la finale di campionato primaverile, anche se poi perse la finalissima. Nel 1995 la pallavolo approdò al CSI per scomparire nel 1996. Il calcio invece si gustò una annata vincente nel decanato (1995/1996) trionfando sia in quello invernale che primaverile.

Il  primo presidente del GSO fu Alaimo Calogero,che successivamente dal 1991 al 1992 diede l’incarico a Milan Daniele, per poi risiedere nuovamente da Presidente dal 1993 al 2002. Dal 2003 ad  oggi la carica e’ stata ricoperta da Prizzon  Maurizio.

dal 1995 al 2000

UNA FAMIGLIA CHE SI ALLARGA

Nel 1995 il GSO iniziò a partecipare ai  campionati CSI soprattutto con la pallavolo femminile in quanto cominciavano a venir  meno i campionati decanali. I ragazzi (una cinquantina circa in questi anni) si alternarono con l’età senza alterare il numero degli iscritti. 

Dal 1996 la pallavolo femminile scomparse e  rimase solo il calcio. 

Il calcio brilla dal 1996 al 1998 nei campionati CSI senza  vittorie eclatanti,abbandonando il ruolo di cenerentola,vestendo i vestiti di squadra protagonista assoluta.

Sono gli anni in cui Don Giuseppe riesce a recintare i campi e con  estrema capacità’ imprenditoriale: riuscì infatti a convincere il comune a predisporre nuovi spogliatoi con impianto luci per il campo a 11.

Nella stagione 1999/2000 il  GSO cercò gloria insieme a personaggi esterni con l’esperienza FIGC; Terza  categoria , juniores e allievi . I risultati non solo sportivi ma anche educativi, ai fini delle aspettative di  un gruppo oratoriano, non sono quelle desiderate cosicché dopo due anni viene abbandonata la strada FIGC per re-intraprendere quella del CSI .

Bella l’impresa di  una squadra di ragazzi che nella  stagione 1997/1998 vinto il girone, superati gli avversari sia dei  quarti che in semifinale, cedettero in finale giocando comunque una memorabile gara.

dal 2000 al 2005

il buio prima della luce

Chiusi gli anni 90 ,  il successivo decennio si aprì con  il peso dell’esperienza FIGC .Il presidente Alaimo nel 2002 cedette il timone a Prizzon Maurizio.

Sono però gli anni  funestati da episodi poco  gradevoli. E’ il giugno 2003 durante le finali primaverili alcuni nostri dirigenti e genitori fecero a pugni causando una brutta fama,durata anni, al gruppo sportivo infliggendo inoltre una squalifica di un anno al neo- eletto  presidente.

Però il gruppo ripartì più forte di prima,l’anno 2003/2004 annovera oltre 170 iscritti  con sette squadre iscritte ai campionati CSI. Si ricominciò’ come i primi anni ad organizzare gite memorabili come quelle di Cervinia e Gardaland, feste di carnevale, natale  e veglione di capodanno.

Nasce, grazie all’impegno di  alcuni parrocchiani come Tesser Mauro e Rumbolo Paolo,il BAR PLUTOS, locale di ritrovo presso il campo sportivo, piccolo ma accogliente con la veranda esterna, tuttora presente  ed efficiente. 

Nella  stagione 2004/2005 cominciarono a sorgere squadre che poi diventeranno storia per il GSO . Un esempio fu il  primo anno dei ragazzi della Open C squadra, che era formata da diciottenni. In questi anni inoltre i bimbi nati nel 93,94.95 e 96 cominciarono a mostrare le loro capacità’ sportive  e non.

dal 2005 al 2010

il boom di presenze

Si cominciò a rigiocare a calcio a 11 e la stagione 2006/07 rimarrà sempre alla storia per l’impresa dei ragazzi classe 1993/94 che diventarono campioni  provinciali del CSI guidati da Giuseppe Colombo, il Trapattoni di San Carlo. Questi ragazzi durante l’anno crebbero in maniera esponenziale, gara dopo gara, e nonostante non riuscirono a  vincere il loro girone arrivarono secondi vincendo 4 a 1 in semifinale.

La finale fu con i Gialli del Pogliano Milanese, una partita memorabile, quanto Italia-Germania (si ricordano ancora i due stupendi gol di Marco Graci e Francesco Vella, quest’ultimo avvenuto all’ultimo secondo del secondo tempo supplementare). Ma la cosa più  bella non e’ aver vinto il campionato ma bensì aver vinto anche il premio “disciplina” come  squadra più corretta ed educata nell’arco dell’anno .

L’anno  dopo la società accontentò i  ragazzi, poiché solo per loro si  provò a confrontarsi con la FIGC. I risultati furono buoni anche perchè si presentò sul campo una squadra educata. Questi ragazzi rischiarono di vincere il girone crollando però nel finale e si  piazzarono quarti l’anno successivo. 

Le squadre  a 11 diventarono due: i ragazzi nati nel 1992/93/94 e 1995/96/1997. Nonostante arrivarono secondi nel girone, secondi nella Coppa Plus, vincendo anche la semifinale, persero la finale 2 a 1 dopo un secondo  tempo arrembante contro la corazzata Paolo VI di Cinisello. 

Anche questa squadra però vinse  il premio “disciplina” come in  precedenza, segno che la società’ ha buone basi di insegnamento dopo i fatti bui dei primi anni 2000. Venne concesso anche a loro di potersi misurare in campionato FIGC l’anno dopo. Ma dopo un ottimo girone d’andata i ragazzi persero di  concentrazione chiudendo in malo modo il campionato. Nella stagione 2009 /2010 inizia la galoppata fantastica dei ragazzi Open C che vincendo il girone, approdarono nella categoria superiore, l’open B. In questa stagione debuttarono coloro che poi nel 2015 entreranno nella leggenda del GSO,e sono i bimbi nati nel 98,99, e 2000. In questi anni inoltre nascono due talenti naturali come Axel Caldirola e Pennati Stefano entrambi  approdati in società’ sportive professionistiche , e tutt’ora impegnati in categorie di tutto rispetto a livello nazionale.

dal 2010 al 2015

gli anni delle novità

In questi anni continuò l’ascesa della squadra Open C che nella stagione 2010/2011 conquistò la promozione in Open A. Questa vi rimase per due anni poi retrocedendo. Nel 2014 ripartirono dalla Open C e  conquistarono il primo posto e successivo passaggio di categoria.

Nel 2010 ripartì la pallavolo femminile, tra mille  difficoltà’ tra organico e strutture da trovare e da organizzare. Ma col passare degli anni le squadre  aumentano, allenatori e dirigenti , sotto l’occhio vigile di Renzo Rovelli, team manager della pallavolo, si  formarono. Si passò gradualmente a due squadre poi tre fino arrivando ad oggi a sei squadre. Da segnalare la partecipazione al  Mundialito degli oratori nel 2014 con le ragazze nate nel 1998 ,manifestazione organizzata in occasione dei mondiali pallavolo femminile  a Milano. Da ricordare, sempre nel 2014/2015 il secondo posto nel girone invernale Under 11 e il primo posto nel primaverile, anche se furono sconfitte solo in finale dalla fortissima squadra del Jolly di Paderno.Mentre l’Under 13, disastrosa nei campionati, mostrò ottime prestazioni nei tornei estivi conquistando dei risultati onorevoli che  fanno ben sperare per la stagione prossima. 

Ad oggi le squadre di  pallavolo son cinque, Mista, Allieve, Ragazze, Under 11, Under 10 e Primo Volley. Per il secondo anno consecutivo  il numero di atlete iscritte supera quello del calcio, segno anche del buon  lavoro svolto in questi cinque anni da allenatori e dirigenti verso questo sport.

Sono gli anni dove la  flessione di numeri di iscritti in questa disciplina preoccupa  il direttivo. Si formano squadre che poi l’anno dopo scompaiono. La struttura  ormai al degrado, priva di servizi minimi e di normative sulla sicurezza, portano il GSO a chiedere ai  parroci che si succedono un intervento che ad oggi risulta difficile ed oneroso ma non per questo non realizzabile.

Ma i pochi atleti rimasti in questi  anni regalano, nonostante tutto, grandi soddisfazioni al gruppo, segno che le  persone vengono sempre prima di ogni cosa, indipendentemente da come e’ fatto un campo di gioco o dove si fa la  doccia. Le due squadre a 11, juniores e allievi, per due stagioni di fila partecipano alle finali provinciali , perché’ arrivate prime e seconde nei  giorni invernali. Nella stagione 2013/2014 storica è la presenza a San  Siro di una squadra dei 2000  che giocò contro il Pob Binzago  prima di Milan-Catania, in occasione della Tim Cup

Ma proprio nell’anno del nostro anniversario arriva il risultato mai sognato dal  GSO: la juniores di Fabio e Cetto ,(ragazzi nati nel 98 99 00), dopo aver conquistato il primo posto del girone invernale, ebbero la possibilità di partecipare alle  finali provinciali. Questi arrivarono in finale ma poi furono sconfitti dagli eterni rivali del Posl di Paderno ai rigori dopo aver giocato in dieci per tutto il secondo tempo. Conquista così’ per la prima volta, per la nostra società’ il diritto a partecipare alle finali nazionali il 26 e 30 giugno a Montecatini terme. Grazie ai genitori di questi ragazzi si trovano i fondi per la loro partecipazione. Un’esperienza enorme per tutti segnata da un ottimo terzo posto con qualche rimpianto poiché si era vicini al gradino più’ alto. Grazie ragazzi !! 

Dopo che nel 2010 si ricominciò’ con la  pallavolo ecco che 2014/2015 nasce in assoluto una nuova disciplina il Karate. Grazie al notevole impegno di Luca, istruttore di tale sport, si  prova in via sperimentale anche questa disciplina. Dati gli ottimi risultati si conferma la sua presenza anche per la stagione in arrivo con il passaggio da uno a due allenamenti settimanali.

dal 2015 al 2020

UN NUOVO INIZIO

Vogliamo ricordare la nostra grande festa per i 25 anni del gruppo sportivo realizzata durante la tradizionale festa dell’oratorio (San Carlo In Festa). Nel 2015 infatti per onorare il gruppo sportivo il tema della festa erano proprio il nero e l’arancio!

Durante la stagione 2015-16 le nostre squadre di pallavolo (Under 11, Under 12, Allieve) hanno partecipato ad un torneo del CSI di Milano a Salsomaggiore Terme, dove le piccole dell’Under 11 (2005-06) hanno conquistato il primo posto guidate dai loro allenatori, Federica e Yuri.

La stagione 2015-2016 si chiude con la vittoria delle nostre bimbe dell’Under 11 (2005-06)  in Coppa CSI e con il loro secondo posto nella Coppa Plus (campionato invernale CSI di Milano). 

Al termine della stagione 2015-2016 abbiamo festeggiato i famosi ragazzi della Juniores (1998-2001), che tornavano trionfanti da Montecatini come Campioni di Italia, addobbando tutte le strade di San Carlo con i nostri colori. 

A settembre del 2016 abbiamo ricevuto una grande novità dal nostro parroco Don Bruno Molinari: la distruzione dei vecchi spogliatoi e la realizzazione di nuovi fabbricati comprendendo anche un campo da pallavolo all’aperto. La notizia fu annunciata durante la festa “San Carlo in Festa” e per l’occasione abbiamo realizzato un modellino che raffigurava in scala il progetto. 

Ricomincia una nuova stagione, 2016-2017 che vede le tre squadre di calcio (Under 12 2007-08;Juniores 2002-03, Top Junior 1998-2001) costrette a giocare in campi di altre società (a causa dei lavori in corso della nuova struttura) e le sei squadre di pallavolo ormai consolidate (Under 11 2008; Under 11 2007; Under 12 2005-06; Allieve 2004-03-02; Juniores 2000-01; Mista dal 1999). Salsomaggiore Terme diventa per nostre atlete un torneo fisso sul calendario, tutte vogliono partecipare, perchè sono tre giorni in cui, attraverso lo sport, le ragazze vivono insieme condividendo ogni cosa.

L’8 ottobre del 2017 finalmente c’è stata l’inaugurazione del campo con il tradizionale taglio del nastro da parte del parroco Don Bruno e con la partecipazione degli animatori dell’oratorio abbiamo passato un bel pomeriggio pieno di divertimento con giochi e musica. 

Nella stagione 2017-18 nasce la consulta delle società sportive oratoriane seregnesi voluta da Don Samuele Marelli, nostro responsabile ecclesiastico, con lo scopo di migliorare il servizio educativo e cristiano di tutti gli atleti di Seregno (a tutt’oggi efficiente con riunioni  e eventi per tutti).

Durante la stagione le atlete di pallavolo crescono sempre di più e nuove new entry regalano grandi emozioni. Sono le bimbe nate nel 2008, che solo dopo un anno di mini volley, sostenute dalla loro allenatrice, nostra ex atleta, Giulia, riescono ad arrivare terze nelle finali di Coppa Plus, come l’anno dopo. 

Grande impresa invece nel 2018-2019 delle nostre Ragazze (2005-06) che portano a casa il titolo di campionesse della Coppa CSI di Milano grazie anche al lavoro degli allenatori, Federica e Yuri. E non possiamo ricordare le piccole dell’Under 10 (2009-10) che guidate da Sabrina, nostra atleta, sono arrivate seconde alle finali provinciali del campionato invernale, ottenendo così il diritto di partecipare alle finali regionali vincendo il primo posto. Entrano così nella storia del GSO come prima squadra di pallavolo che riuscì ad arrivare a partecipare alle finali Nazionali (a Pineto). 

Per quanto riguarda il calcio, grazie alla nuova struttura, aumentano le squadre, e rinasce la Open grazie a dei nostri ex atleti, ormai diventati adulti, che non hanno perso la voglia di giocare a calcio e di condividere i valori del GSO. Questi ragazzi sono riusciti a ottenere la promozione in Open B. 

La stagione 2019-20 vede iscritte al campionato CSI ben sei squadre di calcio (Under 9 2011-13;Under 11 2010-09; Under 13 2008-07; Juniores 03-04-02; Top Junior 2001-1998; Open dal 2000) e otto squadre di pallavolo (Under 10 2011-13; Under 11 2009-10; Under 12 2008; Under 13 2007; Ragazze 2006; Allieve 2005-04; Juniores 03-02; Mista dal 2001).

La stagione purtroppo non si è conclusa a causa della diffusione in Italia del coronavirus. Questo però non ha fermato la società, la quale si è combattuta per rimanere in contatto con i propri allenatori, dirigenti e atleti. Il Gruppo Sportivo ha avuto modo di comunicare le direttive del CSI di Milano ai propri atleti tramite una fitta rete di comunicazioni tra allenatori e dirigenti e famiglie, ma soprattutto tramite i social network. Infatti da settembre 2019 il GSO, consapevole delle grandi potenzialità dei canali social, tra cui la comunicazione, ha affidato a 4 ragazzi della società, la realizzazione dei profili Instagram e Facebook.

Tramite questi canali non sono state pubblicate solo le comunicazioni della dirigenza, ma anche il video del responsabile ecclesiastico delle società sportive di Seregno, Don Samuele Marelli, che ha inviato un messaggio rivolto alle famiglie e agli atleti, per sostenerli, consigliarli e accompagnarli nella loro crescita personale e cristiana.

L’obiettivo per il G.S.O. è rimanere accanto ai propri atleti, alle loro famiglie, con una chiamata, un messaggio o un post su Instagram. 

Basta poco per vincere insieme, basta essere una Squadra!